Autore: Risa_menti

 

Malasanità – Errori medici

Malasanità

Assistenza medica e legale – senza anticipo spese

Analizziamo il tuo caso (Offriamo una consulenza per comprendere il caso)

Perizia medico legale (Con lo scopo di verificare la possibilità di ottenere il risarcimento danni)

Quantificazione danni (Calcolo del risarcimento in base a tutte le voci di danno)

Pratiche di risarcimento (Documenti e gestione per ottenere il risarcimento)

Senza anticipo spese, solo a risarcimento ottenuto verrà il professionista si tratterrà la percentuale concordata *

* A discrezione dello studio legale in base al caso

Condividi:

Perizia Medico Legale

Perizie medico-legali 

I nostri professionisti sono specializzati nei seguenti settori

Malasanità – Errore medico

Incidente stradale

Infortunio sul lavoro

Una documentazione corretta e minuziosa fatta attraverso una perizia medico-legale è la base fondamentale per determinare l’ammontare del risarcimento danni da richiedere, in quanto tramite essa si stabilisce l’entità dei danni subiti e tutte le voci di danno da riconoscere.

I nostri professionisti sono specializzati nei vari settori e conoscono nel dettaglio tutte le voci di danno risarcibili.

Una scorretta quantificazione del danno, o il mancato inserimento, anche di una sola voce di danno, può causare notevoli perdite di denaro.

Condividi:

Infortuni sul lavoro

infotuni sul lavoro

Assistenza medica e legale per infortuni sul lavoro

Analisi del caso – Perizia medico legale – Quantificazione dei danni – Pratiche di risarcimento

Spesso, quando si è vittime di un infortunio sul lavoro, non si considera il danno differenziale.

Il danno differenziale identifica il danno risarcibile al lavoratore, ottenuto dalla differenza tra quanto versato dall’Inail a titolo di indennizzo per infortunio sul lavoro o malattia professionale, e quanto è possibile richiedere alla compagnia assicurativa del datore di lavoro a titolo appunto, di risarcimento del danno in sede civilistica.

Il risarcimento riconosciuto dall’Inail è dovuto in ragione del semplice verificarsi dell’infortunio, mentre il risarcimento differenziale presuppone non solo il verificarsi dell’evento dannoso, ma anche la sua configurabilità come illecito in quanto prodottosi a seguito di un comportamento colposo del datore di lavoro o di un terzo.

Il danno differenziale spetta dunque al danneggiato, anche se percepisce già una rendita Inail.

Proprio perchè le voci di danno sono molteplici è fondamentale rivolgersi ad un professionista specializzato in materia per poter avere il giusto rimborso.

Il nostro servizio mette a disposizioni professionisti che ben conoscono tutte le voci di risarcimento al fine di concludere la pratica il tempi decisamente più brevi e nel miglior modo possibile.

Condividi:

Incidenti stradali

Richiedi assistenza ad un esperto in risarcimento danni per incidenti stradali

Il professionista che viene incaricato per la pratica di risarcimento per un incidente stradale occorre che abbia  una profonda conoscenza delle voci di danno che compongono l’ammontare del risarcimento.

Una scorretta quantificazione del danno, o il mancato inserimento, anche di una sola voce di danno, può causare notevoli perdite di denaro per il danneggiato.

Per questi motivi, soprattuto in casi complessi, con danni fisici multipli o gravi, è necessario rivolgersi ad un professionista specializzato in risarcimento danni da incidente stradale, che conosca profondamente le dinamiche risarcitorie delle compagnie assicurative.

Il nostro portale mette a disposizioni professionisti specializzati che conoscono perfettamente tutte le voci di danno riguardante l’incidente stradale.

Compila il form ed ottieni subito assistenza per incidente stradale.

Condividi:

Risarcimento danni vacanza rovinata

Viaggio e/o servizi diversi dal catalogo – Viaggio organizzato inferiore alle attese

Mancata consegna dei bagagli – Inadeguate informative sulle strutture alberghiere

Sei vittima di uno di questi casi? Hai diritto al risarcimento.

Offriamo assistenza legale per farti ottenere il risarcimento senza anticipo e senza rischi.

Richiedi subito assistenza

Nome Cognome *

Indirizzo

Città *

E-mail *

Telefono/Cell. *

Breve descrizione caso *


Autorizzo privacy

Risarcimento danni viaggio aereo

Volo cancellato –  volo in ritardo – perdita coincidenza – bagaglio smarrito

Overbooking – Declassamento prenotazione

Sei vittima di uno di questi casi? Hai diritto al risarcimento.

Offriamo assistenza legale per farti ottenere il risarcimento danni o il rimborso.

Richiedi subito assistenza

Nome Cognome *

Indirizzo

Città *

E-mail *

Telefono/Cell. *

Breve descrizione caso *


Autorizzo privacy

Malasanità dilagante in Puglia, Movimento 5 Stelle chiede ispezioni ministeriali. “Commissariare Asl”

malasanita-in-pugliaAttivisti pugliesi del M5S hanno raccolto ed esaminato una serie di segnalazioni relative ad inefficienze, sprechi, probabili ipotesi di reato, gravi casi di malasanità nell’ambito delle Asl pugliesi, tanto da rendersi promotori di un’azione volta scongiurare l’affossamento definitivo delle prestazioni sanitarie erogate ai cittadini pugliesi, nonché il reiterarsi di condotte da parte dei vertici della Sanità pugliese, certamente non improntate ai principi di trasparenza e meritocrazia, bensì inquadrabili nel solco della peggiore tradizione che vede troppo spesso la politica partitica imporre logiche nepotistiche e di spartizione nell’amministrazione della “cosa pubblica”.

Tale volontà d’intervento si è tradotta in un’interrogazione parlamentare a prima firma del senatore Maurizio Buccarella del Movimento 5 Stelle, indirizzata al Ministro della Salute, in cui si sollecita un intervento ispettivo da parte del Ministro e l’invito a considerare il commissariamento delle ASL pugliesi, come misura estrema ma necessaria al fine di riportare la sanità pugliese a decenti livelli di efficienza e trasparenza, a tutela della salute e dei diritti dei cittadini pugliesi.

immediato

Fonte: immediato.net

Di immediato.net

Sabato 4 ottobre 2014

.

.

Risarcimenti-Online.it, assistenza medico  legale risarcimento danni malasanità.

Richiedi subito un consulto gratuito.

.

.

Presunti casi malasanità: assessore Puglia, accertamento eventuali responsabilità

malasanità_puglia“Stiamo valutando attentamente i casi e saranno portate a termine tutte le azioni per accertare le eventuali responsabilità”. Lo assicura l’assessore alle Politiche della Salute della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, alla luce dei presunti casi di malasanità avvenuti in alcuni reparti dell’Ospedale della Murgia e oggi al Santissima Annunziata di Taranto. Nel primo caso sono morti due bambini rispettivamente ad agosto e ai primi di settembre, (entrambi morti al pediatrico di Bari, dopo essere passati dal ‘Perinei’). Sabato mattina è deceduto un neonato, subito dopo un parto cesareo sempre nello stesso nosocomio.
Al Santissima Annunziata di Taranto, oggi, una partoriente è morta subito dopo aver messo alla luce il piccolo che invece gode di buona salute. “Con l’apertura delle procedure di verifica da parte delle Aziende e con la nomina delle commissioni di indagine – aggiunge – sono stati presi i provvedimenti volti a tutelare la sicurezza del sistema sanitario pubblico. Perché le attività di verifica fanno parte proprio della sicurezza del sistema sanitario pubblico che è garantita secondo i protocolli che sono applicati con il massimo rigore”, conclude Pentassuglia.

“Sono convinto che, se vi sono state forme di negligenza nel formulare una giusta diagnosi, da parte del personale medico – ha sottolineato il consigliere regionakle dei Moderati e popolari Giacinto Forte, a proposito dell’ultimo episodio – è giusto che sia accertato nell’ambito dell’inchiesta interna, disposta dalla Asl, o anche dall’autorità giudiziaria, nel caso sia stata chiamata in causa, per avviare un procedimento di accertamento di responsabilità. Tuttavia, questi accadimenti dolorosi, contribuiscono a minare la credibilità di una struttura ospedaliera, così giovane, (che in pochi mesi si è conquistata una cattiva nomea), che sarebbe dovuta essere il fiore all’occhiello di questo territorio. Simili casi non possono essere considerati, incresciosi e fatali incidenti di percorso. Purtroppo, si continuano a registrare carenze strutturali ed organizzative – evidenzia Forte – acuite da questi ultimi casi di morti sospette, in questi ultimi mesi. Vorrei sollecitare ancora una volta, senza temporeggiare ulteriormente, un intervento in loco, dell’Assessore alla Sanità Pentassuglia, per verificare di persona, organizzazione e livelli di efficienza, dei servizi sanitari offerti nel nosocomio della Murgia”.

 

altamurgiaFonte:  altamurgia.it

di  Pasquale Dibenedetto
 
Lunedì 22 settembre 2014
 
 
.
.
.

www.risarcimenti-online.it

Incidente mortale a Casale Nei: uomo investito in viale Carmelo Bene

incidente-mortale-lampioni-spentiUna tragedia annunciata quella di Casale Nei. Ieri sera, in viale Carmelo Bene, un uomo di 45 anni è stato investito e ucciso da un’auto. L’incidente poco dopo le 20.30. La vittima è morta praticamente sul colpo, si chiamava Giuseppe Casoni. Il conducente della Smart si è fermato a prestare soccorso.

Tragedia annunciata dicevamo. Già perché da giorni i residenti del grosso viale che taglia il Parco delle Sabine collegando Porta di Roma a Colle Salario, denunciano la totale mancanza di illuminazione. “I lampioni sono spenti”, racconta un residente.

“Proprio poche ore prima di apprendere dell’incidente avevo visto su facebook la foto in cui un abitante mostrava il buio. Si poteva evitare”. Ad aggravare la situazione c’è anche il fatto che la via è percorsa a velocità piuttosto sostenute. “Qui le auto corrono ed è pericoloso attraversare anche di giorno”, racconta un’anziano. “Sembra facciano vere e proprie gare la sera”, conclude un residente più giovane.

 

romatoday

Fonte:  romatoday.it

di romatoday.it
 
Domenica 21 settembre 2014
 
 
.
.
.
.

Incidente mortale a Cercenasco: il motociclista era di Vinovo

eco-del-chisone-incidente-mortale

Era nato a Villastellone e abitava a Vinovo Massimo Olivo, il motocliclista di 50 anni morto oggi pomeriggio a causa di uno scontro tra la sua Honda Hornet e un trattore.

L’incidente è avvenuto attorno alle 15 lungo la strada Provinciale che da Cercenasco porta verso Pinerolo. Il mezzo, con rimorchio, era condotto da un agricoltore cercenaschese.

La dinamica esatta dell’incidente è tuttora in corso di accertamento. Secondo una prima ricostruzione entrambi i veicoli procedevano in direzione Buriasco quando è avvenuto lo scontro.

Sul posto l’ambulanza del 118, il cui medico ha constatato il decesso, e i Carabinieri di Vigone.

 

 

 

eco-del-chisone

Fonte: ecodelchisone.it

di l.p.
Foto Bussolino
Domenica 21 settembre 2014
 
.
.
.
.
Translate »